semi cattivi

home

compagnia

produzioni

eventi

video spettacoli

video progetti

contatti

Plastica... in definitiva

di Franco Rossi

con Matteo Romoli, Riccardo Monopoli, Rocco Bonci, Francesca Mottola

musiche di Franco Rossi, Giulio S. Rossi

video e luci Franco Rossi, Akio Takemoto, Rocco Bonci

aiuto tecnico e organizzazione Stefania Gatti

 

 

Un video contenente un messaggio ripetuto: immagini di volti umani che dormono serenamente: un volto di neonato, poi di donna, poi di uomo che ruotano e si dissolvono l’uno nell’altro, un immagine di volti silenziosi, sereni e ad occhi chiusi che comunicano benessere. Forse la pubblicità di un prodotto che garantisce un sonno sereno, di un sonnifero o di una crema per la pelle adatta a tutte le età o semplicemente un “insistere” sulla bellezza, sullo stato di grazia, sullo “stiamo bene”.Immagini che dovrebbero garantire la qualità di un prodotto comunicando allo stesso tempo serenità ma che improvvisamente diventano immagini angoscianti. Anche gli slogan assumono un diverso senso: sembrano richiami a un periodo primordiale, a un periodo di sopravvivenza nelle calamità. Il volto apre gli occhi, accade qualcosa d’inaspettato, la donna della pubblicità urla, gli occhi si dilatano e dalle orbite, squarciando il telo, emergono due esseri, lacerando l’immagine dall’interno verso l’esterno.I lombrichi- consumatori arrivano per divorare il modello un attimo prima della conclusione della sua trasformazione in comunicato drammatico, lo mangiano, (come gli zombie di Romero costretti ad un'unica direzione: il supermercato) perché non possono farne a meno, il consumatore deve nutrirsi non del prodotto (spesso neppure illustrato negli spot pubblicitari) ma dell’immagine stessa evocata dal messaggio: il benessere, la serenità, la bellezza e come un lombrico divora ciò che gli necessita: quelle certezze che dal messaggio arrivano ossessive. Di seguito l’immagine proiettata si spegnerà lasciando i due corpi mezzi emersi dai buchi nel telo da soli nella semi oscurità i due pronunceranno alcune battute poi sprofonderanno all’interno del volto, dei fari si accenderanno dando agli spettatori la possibilità di vedere sotto alla grata una scena famigliare.

© Semi Cattivi Compagnia Teatrale

website developed by Marco Barani